Normativa nazionale e GDPR: La legge di bilancio del 27 dicembre 2017 n. 205 interviene su interoperabilità dei formati, portabilità dei dati e legittimo interesse

Con un colpo di coda, nelle pieghe della legge di Bilancio del 27 dicembre 2017 (L. n. 205/2017), all’art. 1, comma 1020 ss. si trovano inserite nuove norme in materia di protezione dei dati personali che mirano a coordinare la normativa interna con quella europea, senza alcun criterio sistematico ed organico.   Continue reading “Normativa nazionale e GDPR: La legge di bilancio del 27 dicembre 2017 n. 205 interviene su interoperabilità dei formati, portabilità dei dati e legittimo interesse”

Legge europea e data retention. Nuovi termini per la conservazione dei dati del traffico telefonico e telematico e delle chiamate senza risposta

Con l’art. 24 della Legge Europea 2017 (Legge n. 167/2017), è stato portato  a 72 mesi il termine di conservazione dei dati di traffico telefonico e telematico e dei dati relativi alle chiamate senza risposta, in deroga a quanto previsto dall’art. 132 Codice della privacy. Continue reading “Legge europea e data retention. Nuovi termini per la conservazione dei dati del traffico telefonico e telematico e delle chiamate senza risposta”

Legge europea e riutilizzo dei dati per finalità di ricerca o per scopi statistici. Modifiche al Codice privacy

Con l’art. 29 della L. 167/2017 (Legge europea 2017) il Parlamento italiano ha provveduto a disciplinare il riutilizzo dei dati per finalità di ricerca scientifica o per scopi statistici, subordinato ad autorizzazione del Garante previa applicazione di misure di sicurezza volta alla minimizzazione o all’anonimizzazione dei dati, introducendo, nel Codice in materia di protezione dei dati personali, l’art. 100 bis, del seguente tenore: Continue reading “Legge europea e riutilizzo dei dati per finalità di ricerca o per scopi statistici. Modifiche al Codice privacy”

Legge europea e stanziamento economico di Euro 1.400.000 per il Garante. Incremento dell’organico di 25 unità

Con l’art. 29 della Legge n. 167/2017 (c.d. “Legge Europea 2017”, contenente disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’UE), si è provveduto allo stanziamento di Euro 1.400.000 in favore del Garante, in vista degli accresciuti impegni a tale Autorità di controllo, anche in vista dell’imminente applicazione del GPDR (Reg. UE 679/2016).

Tale articolo prevede, in particolare, che lo stanziamento vada a coprire i costi di funzionamento dell’Autorità per assicurare il regolare esercizio dei poteri di controllo affidati al Garante e per far fronte agli accresciuti compiti derivanti dalla partecipazione dalle attività di cooperazione tra Autorità dell’UE.

La norma prevede l’incremento di 25 unità del ruolo organico del Garante.

Continue reading “Legge europea e stanziamento economico di Euro 1.400.000 per il Garante. Incremento dell’organico di 25 unità”